Museo della Civiltà Romana

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Mostre > Il mosaico croato
15/04 - 12/05/2012

Il mosaico croato

Tipologia: Arte Contemporanea

Rassegna dedicata alla cultura croata nell’ambito dell’iniziativa “Arte e Cultura dell’Europa dell’Est a Roma”

Un mese di eventi che vedranno la presenza di rappresentanti del mondo delle istituzioni e delle accademie, dell'imprenditoria e del giornalismo, dell'arte e della cultura nonché della diplomazia e dell’associazionismo collegati anche al mondo dell'immigrazione e dell’integrazione.
È “Il Mosaico Croato”, presso il Museo della Civiltà Romana con una rassegna dedicata alla cultura croata nell’ambito dell’iniziativa “Arte e Cultura dell’Europa dell’Est a Roma”, promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale e dalla Consigliera Assembleare Aggiunta per l’Europa Tetyana Kuzyk.
Come obiettivo dell’iniziativa, l’Associazione Italo-Croata di Roma in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Croazia nello Stato Italiano, si propone la promozione e la conoscenza di usi e costumi - attraverso un percorso d’arte e cultura - dell’eterogeneità e della ricchezza del proprio patrimonio artistico-culturale e delle proprie tradizioni.
Mostre di quadri, fotografie e altri manufatti che appartengono alla tradizione e alla storia croata, accompagneranno i visitatori oltre le sponde dell’Adriatico. 
La rassegna include:
- mostra degli artisti:
  Željko Jančić Zec;
  Stanko Ivanković;
  Andro Grdinić;
  i pittori naif contemporanei croati: Josip Gregurić, Stjepan Pongrac, Zdravko Šabarić e Zlatko Štrfiček
  Marko Vrdoljak – monografia fotografica „Zagreb“
- Il glagolitico nell’ambito della cultura scritta croata;
- Laudato - esposizione dell’arte sacra croata;
- Mario Braškić: plastico della cattedrale di S. Doimo di Spalato (ex Mausoleo di Diocleziano);
- Mostra dei disegni degli allievi della Scuola integrativa croata di Roma.

SABATO 21 APRILE 2012

ore 10,30: visita guidata del Museo per gli allievi della Scuola integrativa croata di Roma
ore 16,30: workshop di disegno degli allievi della Scuola integrativa croata sul tema “Le mie impressioni della visita al Museo”, curato dalla Prof. Renata Grgurević
ore 17:
Saluti:
dott.ssa Franca d’Amore, Roma Capitale
S.E. Tomislav Vidosevič, ambasciatore della Repubblica di Croazia nella Repubblica Italiana Dragica Hadrović, coordinatrice del progetto “Mosaico Croato”
- Presentazione del patrimonio culturale, storico e naturale della Croazia, in collaborazione con l’Ente nazionale croato per il turismo - Ufficio di Roma:
presenta la prof. Ivona Tokić, direttrice dell’ufficio di Roma Croazia, non solo mare.
Ha il mare più pulito e incontaminato del Mediterraneo, vanta oltre 1.240 isole e 1.700 chilometri di coste tra le più diversificate dell’area, ospita 11 parchi naturali e sette siti dell’UNESCO e negli ultimi anni presenta calendari ricchi di concerti, spettacoli e manifestazioni di richiamo internazionale. E ancora: il patrimonio storico-culturale costituito da chiese romaniche, barocche, rinascimentali, borghi e un’ampia scelta di attività ludico-sportive da abbinare al soggiorno per trasformare il tutto in vacanze davvero particolari: i corsi di arte e di cucina, la raccolta delle olive in agriturismi, il rafting, il ciclismo, l’equitazione e il birdwatching. E dal 2013 il Paese sarà ufficialmente uno dei membri dell’Unione Europea, quasi a suggellare una maturità turisticamente già raggiunta.
- Presentazione di Zagabria, città mitteleuropea, e proiezione del film turistico “Zagreb, Zagreb“ (“Arara de Bronze” Festival Internazionale del film turistico a
San Paolo del Brasile e con il Gran Prix Italia” al Tourfilm Festival di Lecce) e del film “Moonlight Sonata”.
Presenta il sig. Inoslav Venturini dall’Ente per la promozione turistica della città di Zagabria
Punto di transito significativo tra la cultura mitteleuropea e la cultura mediterranea, Zagabria conserva un cuore urbano piacevole ed autentico. La città è capitale della Croazia solo dal 1991, ma il suo ruolo guida nazionale è ben più antico (oltre 900 anni). Nella città vive 1/4 della popolazione croata e ancora oggi, come in passato, la sua posizione geografica le assicura un ruolo cruciale in campo amministrativo, politico, economico e culturale. A Zagabria incontriamo un pezzo d'Austria, d'Ungheria, di Dubrovnik e a volte anche un po' di Trieste una piccola, nuova capitale dall'aria un po' sbarazzina e un po' elegante.
- Presentazione dello “Škraping” e del turismo “Robinson Crusoe”, il nuovo modo di vivere la natura incontaminata delle isole croate: presenta Danijel
Katičin, sindaco del comune di Tkon, isola di Pašman
Nell' arcipelago di Zara, cuore della Dalmazia, c'è un'isola verde e in parte sabbiosa, nè grande nè piccola dove regna la pace; il suo nome è Pašman. La parte nord dell'isola è stata abitata fin dai tempi più antichi, come ci dimostrano tra l'altro i numerosi reperti storici rinvenuti nel tempo. Senza dubbio però la perla dell'isola è la sua parte meridionale, con le suggestive casette di pescatori che popolano le numerose baie, con il canto del mare a fare compagnia e le isole Kornati/Inocoronate a portata di mano.
Dopo il famosissimo trekking, la famiglia dello sport adrenalinico croato da qualche anno ha adottato un altro membro, lo skraping. Lo skraping consiste nella corsa e nella camminata veloce per le aguzze e ripide rocce costiere. Il nome deriva dalla parola del dialetto dalmato “skrapa” che significa “roccia aguzza”. Lo skraping è una disciplina fisicamente impegnativa e potenzialmente pericolosa. Gli atleti devono prestare la massima prudenza nello strisciare dentro stretti passaggi, nel camminare attraverso la macchia mediterranea, nell’evitare i burroni, nel percorrere le rocce e gli scogli aguzzi e nel trovare dei sentieri seguendo l’itinerario stabilito dall’ organizzatore. Durante la corsa i partecipanti hanno possibilità di conoscere le località più attraenti dell’isola vivendo così la gara anche dal punto di vista turistico.
L'offerta dell'isola è anche il silenzio, interrotto solo a tratti dal fruscio del vento che gioca con i pini e gli olivi oppure dal profumo del pesce o di altri frutti del mare in cottura sulla gradele/brace.
L'isola di Pašman offre tanto senza chiedere nulla in cambio, se non il rispetto per la natura. Ci si può arrivare via mare oppure in macchina percorrendo sentieri sterrati che attraversano l'isola e che offrono viste incantevoli. Una volta arrivati a destinazione non resta che immergersi nel mare e farsi rapire dai suoni e dai profumi circostanti e a quel punto un solo pensiero ci potrà ronzare in mente... „se potessi rimanere qui per sempre...“. L'isola di Pašman vi aspetta.....
- Presentazione delle tradizioni e delle bellezze dell’isola di Korčula, esibizione cavalleresca della “Kumpanija Smokvica”: presenta Mery Bikić
L’isola di Korčula appartiene all'arcipelago della Dalmazia centrale. Si allunga parallelamente alla non lontana terraferma in direzione ovest-est. Occupa una superficie di 270 km quadrati ed è, per grandezza, la sesta isola dell' Adriatico. È separata della penisola di Peljesac/Sabbioncello dall' omonimo Canale: una distanza che nel punto più breve è di 1270 metri. L’sola rappresenta una combinazione unica della bellezza di natura, la tradizione millenaria di cultura, storia e turismo moderno. Numerose belle spiagge e lagune, lussuosi alberghi e case estive, centenari oliveti e vigneti, antiche residenze estive e luoghi somigliando come se fossero persi in tempi antichi, attirano gli turisti da tutto il mondo. Tuttavia vorremmo invitarvi a venire ed esplorare l'isola di Korcula. Dopo aver fatto visita a Korcula, siamo sicuri che ritornerete.
- Storia della cravatta, nata come indumento dei soldati croati nel XVII secolo, in collaborazione con l’Academia Cravatica: presenta Ivana Jureško
Durante la guerra dei Trent’anni ( 1618 – 1648), la leggendaria cavalleria leggera croata arrivò fino a Parigi. È interesante notare che i croati indossavano delle sciarpe avvolte intorno al collo e questa sciarpa legata con un nodo si diffuse rapidamente come un accessorio di moda che porta un nome etnico: il nome del popolo cravates (croates, croati) diventa anche il nome dell’oggetto: cravatta. Nei tempi di Luigi XIV quel bel stile croato affascinò i raffinati parigini che adottarono il nuovo oggetto di moda portandolo à la manière croate ( alla maniera dei croati). Così la cravatta si introdusse nella moda borghese del tempo come un simbolo di cultura e di eleganza e conquistò tutta l’Europa, e oggi anche tutto il mondo civile.
- Rinfresco con le specialità culinarie delle isole croata

Informazioni

Luogo
Museo della Civiltà Romana
Orario

Da martedì a domenica ore 9.00-14.00 (la biglietteria chiude 1 ora prima).
Chiuso il lunedì ed il 1° maggio

Biglietto d'ingresso

Ingresso ordinario
€ 7,50 Intero
€ 5,50 ridotto
Per i cittadini residenti nel Comune di Roma (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza)
€ 6,50 intero
€ 4,50 ridotto

Biglietto unico integrato Planetario+Museo Astronomico+Museo della Civiltà Romana:
€ 9,50 Intero
€ 7,50 Ridotto
Per i cittadini residenti nel Comune di Roma (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza)
€ 8,50 intero
€ 6,50 ridotto

Gratuità e riduzioni

Prenotazioni:
Gruppi (max 30 partecipanti): è disponibile un servizio di visite guidate, a scelta tra percorso museo e/o percorso mostra
È disponibile un servizio di prenotazione per gruppi, (max 30 partecipanti): costo addizionale per la prenotazione € 25,00
Scuole (max 30 partecipanti): è disponibile un servizio di visite guidate; è richiesta la prenotazione del turno di ingresso
Prenotazione 060608 (tutti i giorni 9.00 – 21.00)

La prenotazione per singoli visitatori è possibile solo con il pre-acquisto online del biglietto di ingresso

Acquisto online:
www.omniticket.it
Con la prenotazione è possibile evitare la fila presentandosi direttamente alla cassa. 

Informazioni

060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

Organizzazione

Supporto organizzativo e servizi museali Zètema Progetto Cultura

Con la collaborazione di

Promosso da: Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico-Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale

Sponsor del Sistema Musei: Banche Tesoriere di Roma Capitale (BNL– Gruppo BNP Paribas, Unicredit, Monte dei Paschi di Siena), Acqua Claudia, Finmeccanica, Il Gioco del Lotto, Vodafone, Atac e Repubblica

Sala stampa

torna al menu di accesso facilitato.